Nessuno: La conosci la storia dell’uccellino? Mio nonno me la raccontava sempre.
Jack Beauregard: Diventare nonni era estremamente difficile ai tempi miei.
Vecchio: Era difficile ragazzo, ma non impossibile.
Nessuno: Allora, questo uccellino non sapeva ancora volare, durante l’inverno, in una notte fredda, ruzzola giù dal nido e finisce sul sentiero. Comincia a gridare “PIIO PIIO PIIO” come un matto e sta per morire di freddo, ma fortuna per lui ecco che arriva una vacca; lo vede e pensa di scaldarlo, e così alza la coda e… SPLASH, una margherita bella e fumante, grossa così. L’uccellino al caldo è tutto contento, tira fuori il capino e ricomincia “PI-PIIO PI-PIIO” più forte di prima. Ma un vecchio cojote lo sente e arriva di corsa, allunga una zampa e lo tira fuori dalla cacca, lo pulisce ben benino, e poi… GNAM! Se lo ingoia in un solo boccone. Il nonno diceva che la morale c’è, ma che bisogna trovarsela da soli.

MORALE:

Non tutti quello che ti buttano della merda addosso lo fanno per farti del male; non tutti quelli che ti tirano fuori dalla merda lo fanno per farti del bene; ma, soprattutto, quando sei nella merda fino al collo…STAI ZITTO!

Tratto dal film “Il mio nome è nessuno”

Annunci