La vicenda Fiorito è soltanto l’ultimo atto della politica fatta solo per “mangiare” ai danni del popolo, ai danni di chi lavora per pagare le tasse, di chi arriva a fine mese facendo i salti mortali. Dopo la prima Repubblica, si pensava di aver tolto il marcio dalla politica: tutti colpevoli, nessuno escluso. Si era aperta una nuova stagione politica, all’insegna del rinnovamento, dell’onestà. Vent’anni dopo possiamo affermare, con una sicurezza disarmante, che nulla è cambiato. Esiste ancora una casta con i suoi privilegi, e se li tiene stretti. Ma non si ferma a questo: ha bisogno anche di rubare, tanto non succede niente. E infatti uno dei privilegi garantiti ai parlamentari è l’immunità, addirittura sancita in Costituzione: per dirla in parole povere, l’equazione immunità=impunità vince sempre. Sono consapevoli di rubare, e lo fanno con la consapevolezza di non poter essere puniti.

Annunci